Home Attualità Austria pretende controlli anche su territorio italiano: pronti a recintare la frontiera

Austria pretende controlli anche su territorio italiano: pronti a recintare la frontiera

frontiera Brennero az magazine

Se l’Italia non permetterà alla polizia austriaca di salire sui treni già su territorio italiano per effettuare controlli sul flusso dei migranti, Vienna costruirà un recinto alla frontiera“. Queste la parole del capo della polizia tirolese Helmut Tomac, spiegando che al Brennero saranno in servizio 250 agenti per monitorare il confine italo-austriaco. L’Austria pretende di poter effettuare controlli sui migranti già sul territorio italiano, sia sui treni che su strada. Infatti tra le richieste del governo austriache c’è anche quella di limitare a 30 km/h la velocità in autostrada, nel tratto dove verranno svolti controlli personali e a vista.

Nel caso non vengano soddisfatte queste richieste, Vienna è pronta a costruire una barriera al confine, ovvero una normale rete (senza filo spinato) di 370 metri, e allestita solo in caso di massiccio arrivo di migranti.

Intanto la risposta del Premier italiano Matteo Renzi non si è fatta attendere: “L’ipotesi di chiudere il Brennero è sfacciatamente contro le regole Ue, oltre che contro la storia, contro la logica e contro il futuro“.