Home Bellessere Globesity, OMS lancia l’allarme per epidemia di obesità

Globesity, OMS lancia l’allarme per epidemia di obesità

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha lanciato un allarme importante. Nei paesi occidentali è eccessivamente diffusa l’obesità, in particolare tra i bambini. Paradossalmente, dall’altra parte del mondo malnutrizione e sottopeso sono cause di morte di tantissimi fanciulli e ragazzi. L’obesità tuttavia è una condizione molto più complessa poiché coinvolge la sfera emotiva e affettiva. Oggi colpisce più di 200 milioni di abitanti e di questi 18 milioni di bambini sotto i 5 anni. Spesso i genitori dei bambini obesi sono loro stessi affetti da questo disturbo o comunque sottovalutano i rischi di salute a cui il loro figlio va incontro. Le cause di obesità sono le ore eccessive passate al pc, usando i videogiochi o guardando la tv. Completano il quadro uno stile di vita sedentario e l’abuso di snack ipercalorici come merendine, patatine o simili. Per combattere l’obesità infantile in particolare è utile disfarsi dei prodotti confezionati, preferendo quelli freschi e dei prodotti ipercalorici come merendine, salse e cibi grassi, sostituendoli con frutta, yogurt e verdure. Abituandolo al consumo di 3 pasti principali intervallati da due snack a metà mattina e metà pomeriggio a base di frutta o verdura, il bambino integrerà sali minerali e liquidi, così da sentirsi più leggero ed energico. Una corretta attività fisica lo aiuterà a socializzare e ad ottenere migliori performance a scuola.

Articolo precedenteMinipancakes, la novità dell’estate
Articolo seguenteStrage di Nizza, sono sei le vittime italiane