Home Bellessere Sette metodi per eliminare i peli superflui

Sette metodi per eliminare i peli superflui

Il metodo più efficace per eliminare i peli superflui è la luce pulsata.  Il fascio di luce tende a bruciare il bulbo e far cadere il pelo. L’effetto 6 mesi è garantito dopo  4-5 trattamenti per le donne e 8-10 per gli uomini.
Il laser è di sicuro quello più in voga al momento. Il raggio laser penetra nel bulbo pilifero bruciandolo. Si richiedono dai 3 agli 8 trattamenti per ottenere effetti duraturi ed è preferibile rivolgersi a cliniche specializzate in cui si effettuano trattamenti nella fase Anagen del pelo, periodo della sua crescita. Tale trattamento può essere usato su schiena, torace, gambe e viso.

Sistema più complesso è quello dell’elettrolisi galvanica, la quale prevede l’uso di un ago che penetra nei bulbi. Vietato da fare sui peli incarniti,tale trattamento è permanente, ma richiede 15/30 sessioni.

L’elettrocoagulazione è uno dei metodi più sicuri per la depilazione definitiva. Con un ago percorso da scariche elettriche, si crea una pressione nel bulbo che fa cadere il pelo.

Antico in Medio Oriente, ma recentissimo in Italia, il filo orientale. Prima del trattamento, l’estetista può applicare un anestetico vegetale a base di agrimonia, valeriana o melissa, e alla fine una soluzione ritardante la ricrescita a base di papaina, enzima vegetale presente nel succo della papaia. All’inizio servono due o tre sedute al mese per almeno 12-18 mesi.

La depilazione con lo zucchero grezzo è di certo il modo più economico e casalingo. Sciogliendo lo zucchero in un pentolino, lo si lascia raffreddare e infine lo si stende a strati sull’epidermide. Il prezzo di aggira tra i 45 e gli 80 euro nei centri.

Altamente lenitivo è lo scrub alla gelatina di rose che erode il pelo il cui costo è di circa 45 euro a seduta. Del tutto naturale e poco aggressivo sulla pelle, questo trattamento si conclude con un massaggio a base di olio di mandorle o rose.