Home Hi-Tech Palestinese scopre bug di Facebook e lo posta sulla bacheca di Zuckerberg

Palestinese scopre bug di Facebook e lo posta sulla bacheca di Zuckerberg

Per tutelare la sua creatura, Mark Zuckerberg ha concesso una ricompensa di 500 dollari per ogni bug scoperto da un utente. Dal 2005 ad oggi sono stati scoperti numerosi bug, alcuni dei quali pagati $7000 dollari. Gli utenti che ne hanno trovati di più erano polacchi e turchi. Khalil Shreateh, programmatore disoccupato, ha scoperto che persone che sono in attesa dell’amicizia ed estranei, possono scrivere sulle bacheche altrui. Dopo aver inviato numerose e-mail ai moderatori, i quali forse a causa dell’inglese non perfetto del programmatore, non hanno capito in cosa consistesse il bug e hanno dunque ignorato i messaggi, Khalil ha deciso di dimostrarne l’esistenza scrivendo sulla bacheca del patron Zuckerberg. Tuttavia, per ironia della sorte, avendo violato le norme di privacy del social network, il giovane Mark ha deciso che il palestinese non avrebbe ricevuto il compenso di $500.