Home Lifestyle Viaggi Alla scoperta di Bratislava, il gioiello slovacco

Alla scoperta di Bratislava, il gioiello slovacco

Bratislava è la capitale della Slovacchia. Già capitale del Regno d’Ungheria sotto la monarchia d’Asburgo dal 1536 al 1783, la storia della città è stata influenzata dalla presenza di popoli di nazionalità diverse (austriaci, tedeschi, cechi, ungheresi ed ebrei). Dopo la scissione della Cecoslovacchia, nel 1993, la popolazione è costituita prevalentemente da slovacchi, forse poco espansivi ma cortesi e disponibili. Situata su entrambi i lati del fiume Danubio, ai piedi dei Carpazi, la città è molto ben curata e non manca il verde. Grazie agli aiuti della Comunità Europea, la città è in costante crescita. Non c’è ancora la metropolitana ma il servizio dei trasporti pubblici, composto da autobus, filobus e tram, è molto efficiente. L’Aeroporto M. R. Štefánik dista solo 9 km dal centro storico. Buone anche le comunicazioni fluviali; in estate si può raggiungere Vienna in catamarano in poco più di un’ora, in una traversata molto suggestiva. Qualche difficoltà nella comunicazione… verbale in italiano! Meglio se conoscete un pò il tedesco o l’inglese. Il centro storico è tutto pedonalizzato. Bratislava è una capitale affascinante sia dal punto di vista architettonico che culturale. Può essere visitata in ogni stagione dell’anno grazie al suo clima continentale temperato. I mesi invernali sono molto freddi, con nevicate frequenti e temperature minime intorno allo zero. I mesi estivi sono caldi e piovosi, con temperature medie intorno ai 20°C. Catatteristica del luogo è il vento, presente molto spesso. Nella città ci sono diverse università, musei, teatri e centri culturali, ed un prestigioso Conservatorio. Tra le attrazioni si citano:- Il Castello di Bratislava. – Il Duomo di S. Martino, in stile gotico a tre navate, in una della quali è esposta la statua in piombo di San Martino a cavallo e del mendicante ai suoi piedi. – Il Vecchio Municipio, nella piazza principale (Hlavne namestie) del centro storico, con la sua torre, uno dei simboli della città. – Il Palazzo Primaziale, uno dei gioielli dell’architettura di Bratislava, con la Sala degli Specchi, dove fu siglato il patto di pace dopo la battaglia di Austerliz. – Il Palazzo Grassalkovich, in stile barocco, oggi sede del presidente della Repubblica slovacca. – La Porta di San Michele, con la sua cupola di rame a forma di doppio turbante, con il museo di armi antiche e dalla cui cima si può ammirare il panorama del centro storico di Bratislava. – La Chiesa di Santa Elisabetta, consacrata all’unica santa nata a Bratislava, santa Elisabetta d’Ungheria. – La Chiesa della Santa Trinità , costruita come copia della chiesa di Santo Pietro di Vienna. – La Casa del Buon Pastore, capolavoro in stile rococò, al cui interno si trova il museo degli orologi. – Il Palazzo Arcivescovile, oggi sede del governo slovacco. – La Casa di Mozart, dove nel 1762, a soli 6 anni, Wolfgang Amadeus Mozart diede uno dei suoi primi concerti.