Home Lifestyle Viaggi Canberra, la capitale nata da una fattoria

Canberra, la capitale nata da una fattoria

Canberra è la capitale dell’Australia, con una popolazione di 329.654 abitanti. Oltre a essere la città più popolosa, è sede dell’Alta Corte Australiana, del Parlamento ed è meta di turisti e imprenditori interessati a investire sul territorio.

L’esplorazione e la colonizzazione europea dell’area  cominciarono nel 1820 e la regione fu protagonista di 4 spedizioni esplorative tra il 1820 ed il 1824. Il primo insediamento fu quello di alcuni allevatori alle dipendenze di Erik Sigleish i quali costruirono una locanda su quella che oggi è nota come la penisola di Acton. Sigleish acquistò la fattoria nel 1826 e nominò la tenuta “Canberry”.

Nell’arco di cinquant’anni la popolazione indigena risultò quasi completamente assimilata nella cultura europea, anche attraverso matrimoni misti, mentre crebbe la popolazione europea immigrata.

Prima di diventare la capitale, Canberra fu lasciata da parte a vantaggio di Melbourne. Al termine di una lunga disputa tra Sydney e Melbourne, quest’ultima fu scelta come capitale temporanea, mentre una nuova capitale sarebbe stata costruita nell’area tra le due città, cioè Cranberra, che sorse nel 1908.

Canberra è sede della cultura nazionale, come dimostra la presenza del Australian War Memorial, la National Gallery of Australia, la National Portrait Gallery, presente nel vecchio parlamento, la National Library of Australia, i National Archives of Australia ed il National Museum of Australia.

Siti molto importanti sono:

1)Telstra Tower, una torre di comunicazione di oltre 195 metri sul picco della Black Mountain

2) i giardini botanici nazionali sulla Black Mountain;

3) lo zoo e l’acquario sulla diga Scrivener;

4) il museo nazionale dei dinosauri, nota per i numerosi fossili e ricostruzioni e  per aver ospitato un dinosauro in vetro;

5)Questacon, il centro nazionale dedicato alla scienza e alla tecnologia;

6) il Canberra Museum and Gallery di Parkes, che è una collezione di arte e storia locale.

7) i monumenti che rappresentano lo stile di vita post coloniale come le fattorie Lanyon e Tuggeranong nella Tuggeranong Valley, Mugga-Mugga a Symonston e il cottage dei Blundell a Parkes;

8) la Canberra Theatre and Playhouse, che ospita i concerti più importanti della nazione;

9)Llewellyn Hall, nel conservatorio Canberra School of Music), situata nei pressi dell’università ANU;

10)lo Street Theatre,che  ospita produzioni di studenti e compagnie amatoriali.

 

 

Fonte foto:http://www.canberra.edu.au/agents-intranet