Home Sport Napoli campione d’Italia…dei conti. Ma c’è la Juve…

Napoli campione d’Italia…dei conti. Ma c’è la Juve…

Napoli campione d’Italia. All ’ombra del Vesuvio qualcuno sogna che questa notizia arrivi a maggio prossimo e i superstiziosi tifosi partenopei già saranno dediti a tutti i gesti apotropaici possibili. La realtà dice sì che la società partenopea comanda temporaneamente il campionato in coabitazione con la Juventus, ma il suo scudetto, quello del bilancio, lo ha già conquistato. Secondo un team di analisti d’impresa riunito nella piattaforma “Leanus”, infatti, in serie A la società partenopea è l’unica a potersi fregiare di appartenere alla categoria “Star”: mentre le altre sono costrette ad iniezione di liquidità dei propri azionisti per sopravvivere e per restare nei limiti dei sempre più rigidi parametri Uefa, la società di Aurelio De Laurentiis dimostra di godere di ottima salute dal punto di vista economico, finanziario e patrimoniale. Dalla analisi, effettuata considerando l’andamento del fatturato rispetto alla stagione precedente e l’indice di solidità economico-patrimoniale espresso dal cosiddetto Leanus Score , emerge che il patron azzurro ha investito proprie risorse solo nei primi due anni, nella fase di start-up, quando rilevò la società fallita dalla serie C. L’analisi è relativa a dati risalenti al 2010-11: ad oggi, infatti, con dati più aggiornati, è facile prevedere, mentre Inter e Milan arrancano per i continui versamenti e ricapitalizzazioni effettuati dai presidenti Moratti e Berlusconi negli anni scorsi, un ritorno nei piani alti della Juventus che, complice l’”immobilizzazione patrimoniale” dello stadio di proprietà e un conseguente notevole aumento dei ricavi, è destinata ad insidiare, se non a scalzare la società partenopea. Dalla scrivania al campo, il duello Juventus-Napoli continuerà a far parlare di sé.