Home Sport SBK Gp di Portimao: ora Biaggi ha le mani sul titolo…

SBK Gp di Portimao: ora Biaggi ha le mani sul titolo…

Che incredibile stagione quella che volge al termine in questa pazza e spettacolare Superbike 2012. Il centauro romano Max Biaggi, indimenticato 4 volte campione del mondo nella vecchia categoria 250 cc, in sella alla sua Aprilia RSV4 Factory ha chiuso le due manche di Portimao (Portogallo) con un terzo e quarto posto e, complice la sfortunate prestazioni dei suoi diretti inseguitori, ha messo un seria ipoteca sul titolo piloti. Il suo più acerrimo rivale in classifica Marco Melandri (BMW Motorrad Motorsport) non ha preso il via in gara due a causa della caduta in gara uno dove ha subito una piccola contusione al rene destro. Biaggi si è così ritrovato la strada spianata per allargare la forbice che lo separava da Melandri in classifica, rinsaldando la sua leadership. Melandri dal canto suo (assieme agli ottimi ma discontinui Rea, Sykes, Checa, Laverty) non ha saputo approfittare delle varie prove opache di Biaggi lungo tutta la stagione: a tre gare dalla fine era finalmente riuscito a conquistare la testa della classifica ma nelle ultime due non ha praticamente partecipato a causa di cadute ed infortuni, bruciando tutto il meglio della sua annata. Così Biaggi si ritrova leader e lanciato verso il suo secondo Mondiale, dopo il 2010, avendo dalla sua meno vittorie di Marco. Un duello concluso nel modo meno spettacolare per uno sport unico che respira di continue bagarre tra i piloti in tutte le manche, di gare piene di sorpassi e derapate e con un pubblico sempre fedele sugli spalti.

Quando manca solo una tappa alla fine della stagione e con l’Aprilia in lotta per il mondiale costruttori, Biaggi ha incrementato il vantaggio sul suo diretto avversario Sykes (Kawasaki ZX-10R) e potrà presentarsi al via di Magny Cours (7 ottobre) con 30,5 punti di margine sul britannico, che avrà a disposizione due manche per ribaltare un pronostico impossibile.