Home Attualità Il tempo come solo argomento. Ma c’è chi denuncia per pioggia…

Il tempo come solo argomento. Ma c’è chi denuncia per pioggia…

E’ stato quasi sicuramente il primo argomento dalla nascita dell’uomo; nei secoli è poi da subito diventata una questione vitale per motivi di sostentamento; oggi se ne parla per rompere il ghiaccio nelle conversazioni in mancanza di argomenti: eppure parlare del tempo meteorologico è pratica sempre più attuale. L’ossessività con la quale i media ci informano su temperature e pioggia è persino oggetto di studi sociologici per chi intravede in questo una strategia per mantenere all’oscuro la gente dai problemi reali. In Italia siamo poi abituati al sole cocente di luglio ma c’è chi in Belgio ha il problema opposto, ma con conseguenze più immediate e imprevedibili: in Nord Europa piove tanto, forse troppo, anche nel periodo estivo. Questione di latitutidine che rischia però di tramutarsi in questione diplomatica. L’ufficio turistico di Knokke, nota località balneare del Belgio, ha infatti denunciato il sito www.meteobelgique.be, reo di allontanare i turisti dai centri di attrazione del Paese per le sue previsioni eccessivamente pessimistiche. “Tante previsioni terroristiche e soprattutto fallaci hanno determinato l’annullamento di molte prenostazioni con ingenti danni economici” – ha accusato il direttore dell’Ufficio turistico Daniel Despiegelaer. Il responsabile del sito, Philippe Melvis, non teme azioni legali e adduce le disdette alla cattiva accoglienza riservata ai turisti che soggiornano nelle Fiandre. Alla base della polemica c’è infatti l’atavica ostilità tra fiamminghi (del Nord) e valloni (del Sud), dove invece è ubicato il sito. Questi sono i problemi del Belgio: la speranza è che torni presto il sereno. Mentre in Italia, di questi tempi, chi prevederà pioggià sarà destinato alla beatificazione eterna…