Home Attualità Istituto Euroafricano de Juventud, l’azione contro l’insufficienza dello stato

Istituto Euroafricano de Juventud, l’azione contro l’insufficienza dello stato

Pochi sanno che una parte della Spagna è situata su un breve tratto della costa nordafricana. In quest’area, il governo spagnolo è costretto a combattere un grave problema, quello dell’immigrazione illegale. Centinaia di uomini alla volta scavalcano le recinzioni del confine tra Melilla e il resto dell’Africa. La moltitudine è così estesa che l’esercito non è in grado di affrontarla. D’altra parte, una volta entrati in Spagna, lo stato non ha risorse per aiutarli. Dunque, enti giovanili come l’Instituto Euroafricano de Juventud hanno elaborato dei piani d’azione per rispondere adeguatamente al problema.

Il primo si chiama “Arts Quarter”. Dopo il dirompere dei movimenti vandalici e sociali nei quartieri più poveri di Melilla,l’IEdJ ha creato un programma di riabilitazione degli edifici, delle aree verdi grazie al contributo degli artisti locali e dei giovani residenti di Melilla.

Il secondo progetto è “If we partecipate we improve”. Da un lato con questo progetto si offre assistenza legale gratuita a chi non può permettersi di essere assistito a pagamento, come gran parte degli immigrati illegali. Dall’altra si promuove il multiculturalismo dell’area geografica di Melilla dovuto al colonialismo e all’immigrazione e il suo rapportarsi con il resto d’Europa. Rispetto a ciò, l’IEdJ organizza seminari su argomenti specifici,letture,visite guidate e corsi di educazione non formale al fine di presentare la propria realtà al resto d’Europa.

I giovani membri dell’IEdJ sono in gran parte studenti universitari e giovani impegnati nel sociale che rientrano in quella gioventù in azione che crede in un miglioramento della società e dell’operato dei governi. L’azione e la denuncia sono i due strumenti utilizzati dai giovani di Melilla per migliorare la società.