Home Attualità New York, il nuovo trend si chiama ‘urban farming’

New York, il nuovo trend si chiama ‘urban farming’

E’ scoppiata la pollaio-mania,  galline e polli si trasferiscono a vivere, in città.
Così può succedere di imbattersi in strani personaggi, che passeggiano per le strade cittadine con delle galline al guinzaglio. Amore per gli animali, o esibizionismo? E’ una delle nuove tendenze un po’ folli della vita americana, si chiama ‘urban farming’ e riflette la crescente preoccupazione per le origini del cibo che mangiamo. La moda va forte soprattutto a New York, una delle metropoli piu caotiche al mondo, che va a caccia di uno stile di vita ecologico e sostenibile; molti newyorkesi convertono il proprio piccolo cortile e le proprie terrazze in mini fattorie urbane. La tendenza è anche diffusa tra gli immigrati, abituati ad avere una fattoria nel proprio paese d’origine, come gli haitiani. Un’altra popolare attività da cortile o da terrazza è l’apicoltura che, legalizzata a New York dal 2010, richiede però molto più impegno di quanto comunemente si pensi, allora diversi condomini hanno creato piccoli allevamenti sui loro tetti. “La gente lo adora, educa i vicini e dà un senso di appartenenza alla stessa comunità” afferma una residente di Brooklyn. Intanto, si moltiplicano i corsi e i seminari che insegnano alla gente come allevare api, galline ed altri piccoli animali in uno spazio limitato. Tra i più popolari, la lezione di apicoltura e l’introduzione all’allevamento di polli.