Home Bellessere Dimagrire d’estate, torna la dieta dissociata

Dimagrire d’estate, torna la dieta dissociata

La dieta dissociata è un regime alimentare che, con una differente combinazione degli alimenti, ci permette di metabolizzarli meglio disintossicandoci e facendoci dimagrire. La dieta permette di sgonfiare l’addome evitando combinazioni che creano gas. Perché la dieta dissociata funzioni per dimagrire occorre che sia ipocalorica, in modo da stimolare la perdita di peso. Per dimagrire con la dissociata bisogna consumare carboidrati unicamente durante la prima parte della giornata, sostituendo quando possibile, l’integrale al prodotto raffinato. E’ sconsigliabile consumare frutta, caffè o digestivi subito dopo i pasti poiché si produrrebbero gas. Colazione e pranzo devono distare 4 ore l’una dall’altro.

A questo vanno aggiunti i principi quali:

– evitare carboidrati ricchi di proteine e frutti acidi durante lo stesso pasto giornaliero;

– consumare quotidianamente quantità massicce di frutta e verdura;

– limitare l’assunzione di cibi che contengono grassi, amido e proteine;

– frutta e verdura non vanno mai mangiate insieme.La frutta si può consumare da sola, magari in spuntini a metà giornata;

– i carboidrati possono essere associati agli ortaggi ;

– le proteine possono essere associate agli ortaggi eccetto quelli amidacei (patate, radici, carote): questo vale per carne e pesce, mentre i latticini e i formaggi non possono essere accompagnati con i pomodori, oltre che con le patate.

Un esempio di dieta giornaliera può essere

Colazione: tè con fette biscottate e marmellata

Spuntino: frutta

Pranzo: pasta integrale con verdura

Spuntino: frutta o yogurt

Cena: carne o pesce con verdura.

L’unica controindicazione di questo regime è che una volta abituatisi non si può lasciare, altrimenti gonfiore addominale e pesantezza durante la digestione torneranno a tormentare l’organismo.

Articolo precedenteRoaming: le nuove tariffe per chi viaggia
Articolo seguenteI Rolling Stones a Roma, 71 mila fan in delirio al Circo Massimo