Home Attualità Roaming: le nuove tariffe per chi viaggia

Roaming: le nuove tariffe per chi viaggia

 

Quando si programma una vacanza la prima preoccupazione è spesso quella di adeguare la propria tariffa telefonica in relazione al paese in cui si è diretti per evitare improvvisi ed imprevisti oneri sul costo dei servizi di cui si intende usufruire, in primis chiaramente il collegamento ad internet, strumento indispensabile di comunicazione e condivisione entrato a regime nella nostra quotidianità. Finalmente l’Unione Europea ha compiuto quello che si ritiene un decisivo passo per lo snellimento dei costi dei servizi telefonici all’estero: dal  1° luglio 2014 infatti entrerà in vigore una sensibile riduzione delle tariffe massime per scaricare i dati in roaming, corrispondente alla metà di quanto precedentemente previsto. Si passerà dunque da 45 a 20 centesimi per MB, ma anche le chiamate e gli SMS saranno meno cari. Gli operatori di telefonia mobile in Europa potranno offrire condizioni speciali per i servizi di roaming a chi prevede di viaggiare permettendo, in alcuni casi, di scegliere un operatore locale nel paese di destinazione per servizi dati quali invio e ricezione di email, consultazione di notizie online, caricamento di foto e riproduzione di video online. Chi è in viaggio potrà così confrontare le offerte di roaming e scegliere l’offerta e la tariffa più conveniente. Si tratterebbe di un percorso graduale di contenimento dei costi improntato all’obiettivo di eliminare del tutto le tariffe roaming per garantire un mercato unico anche dal punto di vista della fruibilità dei servizi per tutti i cittadini della Comunità Europea che navigano a banda larga.