Home Bellessere Ridere, quanto fa bene

Ridere, quanto fa bene

Nel corso dei secoli, la risata è stata elogiata e osteggiata dai filosofi e dalla Chiesa. Ippocrate e poi il buddismo hanno sostenuto sempre che la risata migliorasse la vita delle persone e che le inducesse a fare del bene al prossimo. La medicina contemporanea ha dimostrato che ridere fa veramente bene. Il dottor William Fri, della Stanford University, l’ha posta al centro della sua terapia, la clown-therapy.

L’Università di Graz, in Austria, ha scoperto che ridere aiuta le persone che devono seguire un percorso riabilitativo e quelle colpite da Ictus a completarlo prima.

Diversi studi americani hanno dimostrato che la risata dilata i vasi sanguigni, diminuendo la pressione arteriosa, migliorando la circolazione sanguigna e dunque riducendo l’insorgere di malattie cardiovascolari e altero sclerosi.

Inoltre, ridere riduce il cortisolo, ormone dello stress, aumenta le endorfine, migliorando le prestazioni del cervello, del cuore e quindi dei muscoli. In particolare, le attività mnemoniche e di calcolo sono favorite dalla risata. Ciò è stato riscontrato soprattutto negli anziani, i quali ottengono maggiori successi dopo una risata.

Come dimostrato da un esperimento dell’Università della California, in età avanzata ridere può allungare la vita e renderla migliore.

I ricercatori hanno svolto dei test sui due gruppi di anziani, ottenendo punteggi equivalenti. Sottoponendo alla visione di un film serio un gruppo di anziani e di uno comico un altro, hanno ottenuto ai test mnemonici dei punteggi più alti da parte dei pazienti che avevano riso.

 

 

 

Fonte foto:http://www.mondobenessereblog.com/2011/11/29/ridere-fa-bene-salute-contro-stress-depressione/