Home Lifestyle Viaggi I musei più paurosi del mondo

I musei più paurosi del mondo

Viaggio vuol dire avventura. Avventura vuol dire emozione. Così come ci sono viaggi e viaggi, così esistono emozioni ed emozioni. Ogni viaggio ne risveglia una. Quali migliori emozioni della paura e dell’allegria suscitate da un museo dell’orrore?

I musei di questo tipo sono tanti.

Un esempio sono le catacombe dei cappuccini di Palermo. Gli scheletri dei monaci, perfettamente conservati e posti eretti, risultano abbastanza inquietanti per le espressioni che hanno e per la luce spettrale dell’ambiente.

Immagini da vero film splatter sono quelle delle fotografie nel museo della morte di Hollywood. Appesi alle pareti, ritratti di cadaveri e assassini non possono che suscitare la curiosità dei visitatori.

Il museo di antropologia criminale Lombroso di Torino con le teste  esposte dei condannati a morte è interessante e allo stesso tempo, molto spaventoso.

Il Glore Psychiatric Museum, nello stato del Missouri, contiene ricostruzioni elaborate con manichini che emulano le pose dei medici e dei pazienti nell’omonimo ospedale psichiatrico. Ogni trattamento è perfettamente ricostruito e gli arredi e gli accessori d’epoca rendono il tutto più vivo e credibile.

Una delle maggiori paure di alcune persone è il pupazzo del ventriloquo, che in vari film horror è impossessato dall’anima di un omicida, come nell’americano “Chucky, la bambola assassina”. Il Vent Haven Museum, nel Kentucky, è un museo da visitare in gruppo, poiché l’espressione delle bambole è davvero raccapricciante. Ugualmente spaventoso, l’Ospedale delle bambole di Lisbona.

Non da meno la sezione criminale del Madame Tussaud di Londra, che contiene una micro sezione dedicata alle torture e un percorso con attori travestiti da assassini e zombie che spaventano i visitatori.

 

 

 

 

Fonte foto:http://www.siciliandays.com/catacombe-cappuccini.html