Home Hi-Tech Google glass in commercio, rischi di un prodotto hi tech

Google glass in commercio, rischi di un prodotto hi tech

I Gloogle Glass sono un’innovazione tecnologica al limite del fantascientifico. Infatti, queste lenti possono aumentare le dimensioni degli oggetti notevolmente ed essere utilizzati come un pc che invece di essere touch screen, esegue i comandi dettati dallo sguardo. Come tutti i prodotti di recente invenzione, presentano alcuni rischi di tipo etico e per la salute.

I Google Glass rappresentano il modo più rapido e veloce di infrangere la privacy altrui.
Con la microcamera integrata infatti, gli occhiali si presentano come lo strumento migliore per realizzare foto o video di ciò che ci circonda e quindi anche riguardo le persone che vi fanno parte, che ne siano o meno consapevoli.

Questo piccolo particolare ha indotto i clienti di alcuni centri commerciali americani a richiedere la rimozione dei Google Glass ai tester dimostrativi. La presenza di tester ostinati che hanno preferito rispondere per le rime ai clienti criticoni, piuttosto che posare gli “occhiali” nella propria custodia ha portato alla fondazione del “glasshole”; si tratta di un gruppo di anti Google Glass.

Rispetto ai problemi di salute, bisogna tener presente che l’apparecchio è dotato di un vetro minuscolo posto a una distanza di pochi centimetri dall’occhio destro. Ciò comporta un affaticamento notevole dell’occhio  e quindi uno sfruttamento asimmetrico di entrambi gli occhi. La diffusione di massa degli occhiali assicurerebbe notevole  lavoro per oculisti e optometristi!

Parlando di un apparecchio capace di connettersi tramite wi-fi e bluetooth a pochi millimetri dalla nostra testa, l’insorgere di emicranie frequenti sembra scontato. Quindi, per porre rimedio a questi problemi  Google ha lanciato una sorta di paternale: non indossateli per troppo tempo, ma usateli solo quando necessario.

 

 

Articolo precedente24 febbraio: la Storia siamo noi
Articolo seguenteLa Vespa più cara al mondo: 6000 euro per averla!