Home Lifestyle Svolta ecofriendly per Lego:i famosi mattoncini saranno in bioplastica

Svolta ecofriendly per Lego:i famosi mattoncini saranno in bioplastica

Il più famoso marchio di costruzioni per bambini e non, ha deciso di dare un importante apporto alla battaglia eco-friendly:utilizzare la bioplastica.

L’azienda danese realizzerà solo prodotti in bioplastica entro il 2030. D’altronde, il nome del brand “LEGO” ha origine dalle due parole danesi LEG e GODT che significano “Giocare bene”. Cosa si intende? Richiama sia il diritto dei bambini a divertirsi giocando, che la qualità del gioco stesso.

Quale miglior modo di giocare se non con la bioplastica, arrivando anche ad influenzare positivamente sul tema della sostenibilità ambientale i bambini?

lego eco friendly

Fino ad ora, il materiale plastico di cui sono fatti la maggior parte dei famosi mattoncini è di derivazione petrolifera e solo nel 2014, per realizzare circa 66 miliardi di mattoncini, Lego ha usato circa 77 mila tonnellate cubiche di petrolio.

La nuova politica “Plants from Plants”, invece, sfrutta il polietilene per il 98% di derivazione vegetale per la nuova linea di foglie, cespugli ed alberi. Questo materiale plastico, riciclabile seppur non biodegradabile, viene realizzato utilizzando etanolo da canna da zucchero di origine sostenibile certificata da BFA (Bioplastic Feedstock Alliance del WWF).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nella sua svolta ecologista, LEGO  ha preso impegni importanti come produrre più energia rinnovabile di quella necessaria ed eliminare gradualmente il petrolio dai propri prodotti. Alcuni prodotti bio sono:

i blocchi Bioblo, (per i bimbi dai 3 anni) realizzati in Fasal Wood, costituito per il 60% da segatura di legno proveniente da foreste sostenibili certificate PEFC e da plastica proveniente dal riciclo di tazze;

i blocchi Biobuddi, simili ai Duplo e gli adesivi applicati su alcuni blocchi sono realizzati a partire dagli scarti della lavorazione della canna da zucchero;

i blocchi in legno MOKULOCK , fatti di alberi abbattuti per assottigliamento forestale nell’ area montagnosa della provincia di Yamagata in Giappone: la loro finitura superficiale non prevede l’uso di alcun olio o altre sostanze chimiche, caratteristica che ha fatto conquistare al produttore giapponese New Tech Shinsei il  premio Eco-Excellence Awards™ 2019 di Natural Child World nella sezione giochi.

fonti foto:goingnatural.it

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here