Home Spettacoli e Cultura Pompei Cinema Festival: “Omaggio a Troisi”

Pompei Cinema Festival: “Omaggio a Troisi”

Parata di stelle al Pompei Cinema Festival, omaggio a Massimo Troisi. Larry Wood ed Alessandro Cecchi Paone padroni di casa.

Pompei. Sono iniziati da alcune settimane i lavori per la quarta edizione del Pompei Cinema Festival, che si svolgerà dal 15 al 20 settembre. Tanti gli impegni in agenda per Raffaele De Luca, patron della kermesse che annuncia il primo grande colpo: il presidente onorario dell’evento sarà l’imprenditore statunitense Larry Wood, Ceo della Woodab Incorporation. “E’ un onore avere al mio fianco una personalità come Wood – ha spiegato De Luca – la sua presenza è un’occasione preziosa di arricchire e dare slancio ad un progetto che, anno dopo anno, si sta consolidando come imprescindibile appuntamento dedicato al cinema. Del resto Pompei è conosciuta in tutto il mondo e merita un evento pari alla sua fama”.

L’edizione di quest’anno del Festival – nel ventennale della sua prematura scomparsa e del suo ultimo film, “Il Postino”, la cui colonna sonora fu premiata con l’Oscar – sarà dedicata a Massimo Troisi attraverso una mostra imperdibile curata da Alfredo Cozzolino, attore e amico fraterno dell’artista napoletano, nonché custode da sempre dei preziosi materiali in seno all’Associazione “Ricomincio da te“.

“Stiamo lavorando su più versanti – continua De Luca – e il nostro obiettivo è coinvolgere tutti coloro che hanno collaborato con Troisi nel corso della sua gloriosa carriera. Massimo è vivo e noi vogliamo ripercorrere la sua geniale produzione artistica attraverso le testimonianze di chi gli è stato al fianco. La mostra si terrà nelle sale che il Comune di Pompei, che ringrazio come sempre per il patrocinio e per l’importante ruolo che ricopre, metterà a disposizione per tre giorni. E’ un onore avere con noi il Cavaliere Cozzolino con il quale stiamo studiando una sorpresa in relazione alla mostra”.

Tanti i film in gara, che saranno valutati da una selezionata giuria composta da critici, docenti universitari e personaggi di rilievo del mondo del cinema e non. Ospite d’eccezione, ma anche padrone di casa nel corso della serata di gala di sabato 20 settembre, sarà una delle figure più prestigiose del giornalismo e della televisione italiana: Alessandro Cecchi Paone, esperto anche di cinema, che dirigerà le operazioni sul palco dello storico teatro ”Di Costanzo – Mattiello”.

Tra le novità di quest’anno, la creazione del premio Fauno danzante dedicato alla letteratura e denominato “Un libro per il Cinema”, che il comitato artistico del Festival ha deciso di assegnare al romanzo “Perdutamente”, di Flavio Pagano (Giunti Editore), per la superba qualità narrativa su un tema delicato come l’Alzheimer e per l’originale e toccante ritratto di Napoli. Fra gli altri premi che saranno assegnati al Pompei Cinema Festival 2014 ci sarà inoltre quello al “Miglior attore esordiente”, vinto da Pio Luigi Piscicelli, attore napoletano quattordicenne il cui straordinario talento si è imposto all’attenzione generale grazie alla sua interpretazione di Tony, uno dei protagonisti della fiction di Rai Uno “Braccialetti Rossi”, della quale è già in preparazione la seconda serie.

“Vi aspetto tutti a settembre”, conclude De Luca, “per questa grande festa dell’arte, dell’immaginazione e della creatività, che sono il nettare imprescindibile per la vita di ciascuno di noi. Il Pompei Cinema Festival nacque da una cena con l’amico Ezio Greggio che, per impedimenti personali, non poteva più portare avanti il Festival della Comedy di Montecarlo. Ezio mi disse: ‘Perchè non continui tu la mia avventura, a Pompei? E oggi siamo alla quarta edizione. Se guardo ai tanti ospiti avuti sul nostro red carpet, non vi nascondo la mia profonda emozione. Ma intanto continuo a sognare e, sognando sognando, spero di poter premiare dal vivo anche il Sindaco di New York, Bill De Blasio, quale politico internazionale dell’anno: le sue enormi qualità manageriali e umane fanno di lui, senza dubbio, l’uomo del momento. Ha origini campane, e la nostra regione ha bisogno dei figli come lui per poter ripartire di slancio. A breve contatteremo ufficialmente il suo entourage. E, per restare in tema cinematografico, il prossimo passo sarà la creazione di un’Accademia in cui possano crescere i futuri talenti della ‘commedia’, un genere che in Italia vanta una tradizione antica e di grandissimo prestigio, e un Film Market italiano con interlocutori in tutto il mondo.