Home Attualità Metro restauro, Parigi e Londra diventano un club e un orto

Metro restauro, Parigi e Londra diventano un club e un orto

 Da qualche anno in molte città del mondo si stanno recuperando spazi pubblici per realizzare eventi temporanei o locali. Oggi due grandi progetti promuoveranno un’azione di recupero che si spera diventi mondiale.

Il primo è quello di Parigi.Le stazioni di Croix-Rouge e quella di Haxo, diventeranno dei club d’élite grazie al progetto dell’architetto Nathalie Kosciusko-Morizet, supportata dall’architetto Manal Rachidi e dall’urbanista Nicolas Laisné. Métro Fantômes è il nome del progetto di recupero di vecchie stazioni della metro. Locali, teatri, ristoranti, piscine, tutti nel sottosuolo parigino.

Le 11 stazioni dimenticate hanno già ricevuto “soluzioni” per vivere gli spazi in ogni situazione. Attualmente gli architetti hanno già provato il design di una città sotto-terra con tavolini di sughero e boule di vetro.

Stessa storia per la metropolitana londinese che si snoda con una fitta rete di tunnel, collegati a cunicoli che, durante la Seconda Guerra Mondialeservivano come riparo contro gli assalti dei nemici. Abbandonati con la fine del conflitto, questi passaggi sotterranei potrebbero riscoprire una nuova e più pacifica vita grazie all’idea di due imprenditori, Richard Ballard e Steven Dring.

Grazie alle lampade al LED potranno esser coltivati ortaggi e verdure a una temperatura costante di16 gradi, in modo da poter produrre tutto l’anno.