Home Attualità Morti da vaccino anti-influenzale, scoppia la paranoia

Morti da vaccino anti-influenzale, scoppia la paranoia

ROMA- L’Agenzia Italiana del Farmaco(AIFA), ha ritirato 2 lotti di vaccino anti-influenzale dopo il decesso di 4 anziani. L’ultimo caso registrato è quello di un ottantenne con patologie pregresse della provincia di Prato.

L’Istituto Superiore di Sanità ha cominciato le indagini sul vaccino FLUAD e ha supportato la decisione dell’AIFA di ritirarli dal commercio. Federfarma ha ritirato il farmaco in via precauzionale anche nelle farmacie. In realtà, a quanto pare i lotti incriminati del vaccino sarebbero già stati individuati. Erano destinati alle Asl, non al normale commercio in farmacia. Tutte le vittime, 2 ottantenni di Siracusa, una di Termoli e un uomo di Prato, avrebbero fatto il vaccino anti-influenzale entro le 48 ore prima del decesso.

Il Ministero della Salute incita il continuo della campagna vaccinale, ma alcuni amministratori regionali temono il verificarsi di simili decessi nelle loro città. Dunque, la Liguria ha sospeso la circolazione definitiva del FLUAD, mentre il Molise l’ha sospesa per 24 ore in attesa di indagini. Il Governatore della Sicilia ha invitato la popolazione sicula, così come quella di tutta la penisola, ha non incappare nella psicosi anti-vaccino. Infatti, nel caso di bambini e anziani con patologie pregresse, il vaccino debella l’aggravarsi di malori propri dell’influenza e della specifica patologia, evitando decessi prematuri. Di parere contrario il Codacons che ha richiesto al Ministero della Salute di sospendere la campagna pro-vaccino.

 

 

 

 

Fonte foto:http://www.informasalus.it/it/articoli/