Home Attualità Social network sono causa di un terzo dei divorzi in Europa

Social network sono causa di un terzo dei divorzi in Europa

I social network più comuni, come il famoso “Facebook” o la macchinetta fotografica di Instagram, sono causa di un terzo dei divorzi in Europa. Lo ha decretato il sito inglese Divorce Online. Il problema dei social è che rendono ogni azione tracciabile e pubblica. Dunque, è molto facile che il partner travisi le azioni o che faccia il processo alle intenzioni per un post poco chiaro o allusivo o per una richiesta di amicizia alla persona sbagliata. Per esempio, una delle azioni che più sono causa di divorzio è avere le ex fidanzate o gli ex fidanzati tra gli amici. Secondo la ricerca, da un messaggio può tornare a nascere un dialogo e da lì la tentazione a vedersi e tradire il partner attuale. Un altro “tranello”da social è la foto pubblicata. Fatta nel posto sbagliato o con una persona che sembra avere troppo feeling con il partner può scatenare un pandemonio. Secondo i dati di Divorce Online, le cause di separazione e di divorzio si sono raddoppiate e l’Istat ha riportato che effettivamente nel 2008, anno in cui Facebook ha fatto il suo ingresso nel modus vivendi italiano, separazioni e divorzi siano passati da 158 a 286 e da 80 a 179. Nel mondo e in particolare in Europa, Facebook è causa del 33% dei divorzi, mentre gli altri social dello 0,5%.

Altro pericolo causato dai social è quello di sapere prima degli altri che una relazione sia finita. Caso esemplare è quello di Emma Brady, 35enne americana che ha scoperto da Facebook prima che dal marito di essere stata mollata. Causa di lite anche il doppio flag di Whatsup: significa che il messaggio è stato consegnato al server del destinatario, non che sia stato letto come credono in tanti.

 

 

Articolo precedenteMuseo Moda Giorgio Armani a Milano
Articolo seguenteGustoso pollo Tandoori