Home Attualità Truffe, scoperte evasioni da 400 milioni di euro

Truffe, scoperte evasioni da 400 milioni di euro

Il nucleo operativo della Guardia di Finanza di Roma ha scoperto un’evasione da oltre 400 milioni di euro totali coinvolgente 62 soggetti indagati.

Bancarotta fraudolenta e riciclaggio di fondi, sono questi i reati imputati. A partire dal 2001 i servizi venivano subappaltati a società cooperative costituite ad hoc, da parte delle società amministrate dagli indagati. Le società si aggiudicavano gli appalti da enti pubblici e privati alle quali accreditavano il denaro ricevuto da altre società. I loro conti venivano svuotati con i prelievi in contante e riversati in conti per società fiduciarie di San Marino e del Lussemburgo.

Il riciclo, durato anni, ha consentito una continua evasione. Meccanismi del genere oggi sono sempre più frequenti. Basti pensare quanti imprenditori che dichiarano bancarotta, poi riaprano le stesse società sotto altro nome e con altri soci, pur di evadere le tasse.

Una soluzione che potrebbe operare lo Stato è cominciare ad abbassare le tasse, pur continuando i controlli a tappeto.  In seguito, incentivare gli investimenti per le imprese giovanili e riportare in patria le aziende che vanno all’estero.

Intanto, il governo propone 80 euro alle neomamme per incentivare le nascite e aiutare le famiglie economicamente. Se davvero la mossa avrà un feedback positivo, meglio per il paese e meglio per le imprese che riceveranno più domanda di beni e servizi, altrimenti il Presidente del Consiglio Renzi dovrà cominciare a valutare altre riforme economiche per salvare il paese dal collasso.

 

 

 

Fonte foto:http://www.travel365.it/10-consigli-per-evitare-truffe-nei-viaggi-online.htm