Home De Gustibus La ricetta della vera Pastiera Napoletana

La ricetta della vera Pastiera Napoletana

L’uovo di cioccolato e la colomba sono i dolci tradizionali della Pasqua italiana, ma così come gli struffoli a Natale, anche per Pasqua la tradizione napoletana sa dare un tocco di dolcezza e genuinità in più alle nostre tavole con la Pastiera! Diversa dalle tipiche crostate italiane, nata dalla bravura di una suora del convento di San Gregorio Armeno durante il periodo borbonico, la Pastiera ha un significato preciso: la gioia della Resurrezione di Cristo. Ciò che rende unica questa squisitezza partenopea è che consumata dopo due o tre giorni dalla preparazione è ancora più buona! Essendo una festa che si trascorre in famiglia, le quantità degli ingredienti di seguito riportati sono valide per 12 persone. Gli ingredienti per la pasta sono: una confezioni da 1 kg. di pasta frolla surgelata;
700 gr. di ricotta di pecora;
400 gr. di grano cotto;
600 gr. di zucchero;
1 limone;
50 gr. di cedro candito;
50 gr. di arancia candita;
100 gr. di latte;
30 gr. di burro o strutto;
5 uova intere e 2 tuorli;
una bustina di vaniglina;
un cucchiaio di acqua di fiori d’arancio.
Dopo aver scongelato la pasta frolla a temperatura ambiente, versate in una casseruola il grano cotto, il latte, il burro e la scorza grattugiata di 1 limone; lasciate cuocere per 10 minuti mescolando di continuo fino a quando il composto diventi crema. Successivamente, frullate a parte la ricotta, lo zucchero, 5 uova intere più 2 tuorli, una bustina di vaniglina, un cucchiaio di acqua di fiori d’arancio e lavorate il tutto fino a rendere l’impasto molto sottile. Poi aggiungete un po’ di buccia di un limone grattata e i canditi tagliati a dadi e amalgamate il tutto con il grano. Prendete la pasta frolla scongelata, o quella fresca e distendete l’impasto che renderete spesso circa mezzo centimetro con il mattarello e rivestite la teglia che deve avere un diametro di almeno 30 cm. Imburrate quest’ultima, ritagliate la parte eccedente della pasta frolla, ristendetela e fate delle striscioline da parte per ricoprire il composto.
Versate il composto di ricotta nella teglia, ripiegate verso l’interno i bordi della pasta e decorate con strisce formando una grata che pennellerete con un tuorlo sbattuto. Infornate a 180 gradi per un’ora e mezzo fino a quando la pastiera adotterà un colorito ambrato; lasciate raffreddare e prima di servire spargete lo zucchero a velo sulla superficie.