Home Gossip Balotelli tra razzismo e gossip

Balotelli tra razzismo e gossip

Dura la vita in Inghilterra. A Mario Balotelli costa caro un ironico cinguettio sulla clamorosa sconfitta del Manchester United per mano della matricola Leicester (5-3). Quel “Man utd … LOL” ha scatenato la reazione furibonda dei tifosi dei Red Devils, che l’hanno ricoperto di insulti razzisti. “Monkey” ovvero scimmia e, ancora, “nigger” oppure “ti auguro di mangiare banane e contrarre Ebola“: commenti discriminatori e odiosi che sono stati ripresi dai media inglesi e su cui sta ora indagando la polizia di Liverpool. Per fortuna il Regno Unito non è l’Italia: ai buoni propositi seguono sempre i fatti. E lì, il razzismo, viene combattuto con fermezza.

Anche in patria SuperMario ha vissuto momenti poco felici. Nel 2010, ai tempi dell’Inter, fu preso di mira dai tifosi del Chievo Verona e, al termine della partita del Bentegodi, dichiarò senza mezzi termini che quel pubblico gli faceva sempre più schifo. Poi le continue critiche per i suoi atteggiamenti dentro e fuori dal campo e il ritorno in Inghilterra dove aveva già indossato la maglia del City.

Brandan Rodgers ha voluto concedergli una nuova chance, l’ennesima di una carriera finora deludente per un attaccante dalle sue potenzialità. La prima gioia in Champions, quando Balo ha rotto il ghiaccio con un gran gol al Ludogorets. I complimenti del monumento Gerrard e Anfield Road ai suoi piedi.

Quindi, la sconfitta col West Ham in Premier e quel commento su Twitter che ha sollevato un polverone. Why always him?

Archiviata la tormentata storia d’amore con Fanny, i tabloid scandalistici versano fiumi d’inchiostro sui presunti nuovi flirt di Balotelli. Il Daily Star ha intervistato in esclusiva la sensualissima ed esplosiva Eglantine Aguilar , già ex fiamma del romanista Ashley Cole. La giovane francese ha rivelato i dettagli di una notte focoso nella stanza d’albergo in cui soggiornava l’ex centravanti di Inter e Milan prima di sostenere le visite mediche col Liverpool: “A letto è un vero stallone italiano, un milione di volte meglio di Cole. L’abbiamo fatto in cinque posizioni diverse, mi sono divertita tanto. E’ il miglior calciatore con cui sia mai stata“.