Home Lifestyle Moda Verdura shoes, la moda eco-friendly e naturale

Verdura shoes, la moda eco-friendly e naturale

Dopo una lunga pausa estiva torna la nostra rubrica di moda etica a cura dell’esperta Maria Letizia Esposito.

Si riparte con l’idea di Andrea Verdura, designer 41enne di Piombino, che ha creato una linea di calzature ispirate al mare. E che porta il suo nome: ‘Verdura Shoes’. Frutto del caso e di un’intuizione. «Un giorno di tre anni fa – racconta l’artigiano – mentre stavo nuotando, ho notato impigliato in uno scoglio una rete da pesca. Prima di prenderla tra le mani avevo già capito che uso ne avrei fatto. Quando me la sono appoggiata sul piede il sandalo aveva già preso forma» . L’idea di Verdura è una maniera eco-friendly di riutilizzare le reti da pesca, bandite dall’Unione Europea perché danneggiano gravemente l’habitat naturale marino. Per creare una scarpa Verdura ci vogliono più o meno 150 passaggi e diverse ore di lavorazione. La parte più complessa è probabilmente il reperimento dei materiali; infatti le reti da pesca in disuso sono difficili da trovare. Lo aiutano a risolvere in parte questo problema l’organizzazione internazionale Sea Shepherd –  divenuta famosa per la sua lotta globale contro la distruzione dell’habitat naturale e il massacro delle specie selvatiche negli oceani – suggerendogli dove trovare più reti possibili in Italia e in Europa. Un’idea creativa che unisce la sapienza dei mastri artigiani italiani e lo spirito eco-friendly offrendo come risultato un prodotto interamente frutto del riciclo e dell’amore per il mare.