Home De Gustibus Speciale Natale: la ricetta del Pandoro

Speciale Natale: la ricetta del Pandoro

Il Pandoro è in assoluto il dolce più amato del Natale, vuoi perché privo di canditi, vuoi perché leggero e soffice. Di origine viennese, il pittore impressionista Angelo Dall’Oca Bianca fu il designer del pane dolce una volta importato in Italia. Il 14 ottobre 1984, Domenico Melegatti firmò il brevetto del vero Pandoro di Verona. Prima di illustrare la ricetta, è doveroso ricordare che per sfornare l’autentico dolce veronese, bisogna procurarsi un tegame a forma di stella in cui versare l’impasto. Bene. Per prima cosa, creiamo il famoso lievitino, per velocizzare il processo di crescita. Vediamo com’è fatto. Sciogliamo in una ciotola 15 gr di lievito in 60 ml di latte tiepido, con un cucchiaio di zucchero e un tuorlo. Aggiungiamo 50 gr di farina e impastiamo. Copriamo il tutto e lasciamo crescere per un’ora. Poi aggiungiamo 3 cucchiai di latte e 3 gr di lievito. Successivamente, aggiungiamo 100 gr di zucchero, un uovo, mescoliamo il tutto e versiamolo in una ciotola con 200 gr di farina. Amalgamato il composto con un cucchiaio di legno, aggiungiamo 30 gr di burro e mescoliamo nuovamente, poi lasciamo riposare il tutto per un’ora in un luogo tiepido. Dopo, uniamo 200 gr di farina, due uova, 25 gr di zucchero, un pizzico di sale, semi di vaniglia e rimpastiamo il tutto in una ciotola unta con burro. Lasciamo riposare il composto per 8/12 ore in frigo. Trascorso questo tempo, con un mattarello stendiamo la pasta, mettendo al centro 140 gr di burro. Pieghiamo in quattro lati l’impasto e lasciamolo riposare in frigo per 20 minuti, dopo averlo avvolto nel domo pack. Fatto ciò, pieghiamo i lati verso l’interno, come un fagotto. Poniamo il tutto nel tegame a forma di stella spennellato di burro,mettiamolo  in forno con una ciotolina d’acqua nella parte inferiore del forno a 170 gradi per 15 minuti e poi abbassiamo la temperatura a 160 gradi per 50 minuti.